Marketing Automation nel largo consumo: uno strumento fondamentale per la vostra strategia

Come aumentare l’engagement dei consumatori grazie ad esperienze che rafforzino il rapporto con la marca

largo-consumo-adabra-marketing-automation

La Marketing Automation viene spesso associata unicamente ai vantaggi che questa può portare nella gestione dei rapporti con il proprio target – sia esso un lead B2B o un cliente B2C – ai fini della vendita diretta. In questo articolo prenderemo come esempio il mercato dei beni di largo consumo, settore in cui tipicamente un ecommerce non esiste o ha vendite veramente marginali, per dimostrare come l’automation e la personalizzazione dell’esperienza utente possa essere uno strumento fondamentale per generare valore dalla propria base clienti.

“Perché mai dovrei investire per gestire il rapporto con i miei clienti quando comunque la distribuzione dei miei prodotti viene mediata e non posso trarne un vantaggio diretto?”

Il rischio evidentemente è quello di continuare a vendere milioni di pezzi l’anno dei propri prodotti senza riuscire a creare un rapporto diretto e un dialogo con i propri consumatori ovvero senza apprendere nulla su come essi si relazionano con il nostro brand.

Ciò era abbastanza normale in passato poiché sistemi in grado di aggregare dati rendendoli azionabili erano davvero alla portata di pochissime aziende. Fortunatamente oggi, grazie ad innovative soluzioni di Marketing Personalization, è possibile raccogliere e utilizzare questi dati permettendoci di analizzare i comportamenti reali dei nostri consumatori, relazionandoci con loro in modo personalizzato e automatico.

Alcuni esempi

Vediamo come, due tra le più grandi aziende di FMCG al mondo, hanno investito pesantemente in una strategia che permettesse loro di raccogliere dati, analizzarli e azionarli e creare un rapporto con i propri consumatori che andasse al di là della vendita del singolo prodotto a scaffale.

 

Henkel | Donnad Amica Fidata

donnad-henkel

 

Unilever | Detto fra noi 

detto-fra-noi-unilever

Questi due portali, rendono evidente quanti i contenuti siano un asset centrale di questo tipo di strategia. Contenuti che devono essere pensati per differenti fasi del Customer Journey  e che vengono spesso co-creati con i propri consumatori, aumentandone quindi l’engagement. Entrambi i portali assolvono inoltre ad un’altra funzione fondamentale, che approfondiremo in un successivo articolo, ovvero quello di divenire centro di reclutamento dei propri brand ambassador.

Il sito web assume quindi un ruolo e un significato completamente differente, permettendoci di costruire per i nostri clienti esperienze personalizzate e ingaggiarli con test prodotto, articoli, concorsi etc.

Come sfruttare la Marketing Automation

Per effettuare questo tipo di lavoro è cruciale potersi dotare di strumenti che ci permettano di:

  • Riconoscere e segmentare i nostri consumatori, così da comprendere quali segmenti siano potenzialmente per noi i più rilevanti
  • Personalizzare le loro esperienze di navigazione e reingaggio attraverso i diversi canali così da creare una visibilità e un rapporto continuativi
  • Raccogliere e normalizzare dati sui consumatori provenienti da svariate fonti online e offline con l’obiettivo di avere una visione univoca del target: dati provenienti da concorsi, programmi fedeltà, customer service, eventi sui punti vendita, promoter, etc.
  • Comunicare con i nostri consumatori in modo personalizzato ma automazizzato, aiutandoli a sfruttare al meglio i nostri prodotti, dandogli consigli anche inaspettati che creino una relazione che vada al di là del prodotto e che porti loro valore.

Tutto questo ci permetterà di sfruttare al meglio lo sforzo produttivo, di contenuti e attività, che con buona probabilità già oggi svolgiamo e che impegna in modo importante redazioni e uffici comunicazione senza che l’output di questo lavoro sia misurabile o abbia una finalità precisa.

Indirizzare questi sforzi alla creazione di un rapporto con i nostri consumatori ci permetterà di elaborare strategie più efficaci e di poter aumentare in modo sensibile il ritorno sull’investimento delle nostre attività di marketing.

Queste non possono più essere unicamente alla costruzione dell’awareness del brand ma devono giocare un ruolo nella creazione dell’esperienza di un consumatore, indipendentemente dalla fase del ciclo di vita in cui esso si trovi.

Se volete scoprire come tutto questo possa contribuire a rendere più efficaci le vostre campagne di marketing non perdetevi il nostro prossimo articolo su come la Marketing Automation possa rendere più efficaci le vostre campagne marketing.

 

Se volete approfondire queste tematiche contattateci
per parlare senza alcun impegno con un nostro esperto!

 

trucchi-profilazione-utenti-checklist