Dubbi sulla marketing automation? Don’t worry abbiamo l’ebook!

Tutti ne parlano, ma in pochi – almeno secondo noi – hanno compreso il reale significato della parola marketing automation e la grande opportunità alla portata di tutti gli uffici marketing. Spesso si associa alla parola marketing automation una vaga idea di messaggi automatici più o meno personalizzati e tempestivi, che in buona sintesi faranno risparmiare tempo a chi si occupava fino a quel momento del direct response: un modo più elegante e meno massivo di fare email marketing.

Ma c’è molto di più e vogliamo spiegarlo nel nostro ebook: “Marketing Automation, la tua guida. Impara a orientarti tra dati, automatismi e customer experience.”

Nel titolo trovate già molti degli argomenti importanti e che faranno la differenza:

ESPERIENZE UTENTE. Significa Customer Experience. La marketing automation è un processo guidato dalla volontà di creare per i propri consumatori un’interazione personalizzata e unica.

DATI. Non c’è marketing automation senza i dati. Tutti i dati. Non basta tenere conto di aperture a click per creare esperienze uniche, serve conoscere il comportamento di acquisto, la navigazione, quello che l’utente ha più o meno dichiarato nel tempo in relazione al brand.

ALGORITMI. I sistemi di marketing automation devono essere intelligenti, cioè apprendere autonomamente dai comportamenti e adattarsi a quello che succede continuamente nell’interazione brand – persone.

AUTOMATISMI. Non a caso li abbiamo messi per ultimi. Gli automatismi sono solo il risultato operativo di una customer experience guidata dai dati e dall’intelligenza artificiale. Gli automatismi si applicano a tutti i canali, sono omnichannel.

Ecco i tre miti che vedrai sfatati all’interno di questa breve guida.

• La marketing automation NON è solo per il B2B
• La marketing automation NON è l’invio di email “automatiche”
• La marketing automation NON è un plug in del CRM

Pronti alla lettura?